Dolomiti > Bosconero > escursioni
Dolomiti. monte Pelmo

Dolomiti, gruppo del Bosconero - sentieri e rifugi

Dolomiti, gruppo del Bosconero, Toanella, Sfornioi, Cibiana, Spiz de San Piero

Il gruppo dolomitico del Bosconero si erge tra le profonde valli del Piave tra Longarone e Perarolo di Cadore, del Maè in Val di Zoldo, del Boite a Valle di Cadore, ed è separato dal Pelmo e le sue propaggini dalla forcella Cibiana, con le valli secondarie che salgono da Forno di Zoldo e da Cibiana di Cadore.

E' un esteso gruppo montuoso molto articolato, relativamente poco conosciuto e frequentato rispetto ai più noti colossi dolomitici più centrali.
Solo negli ultimi decenni è diventato meta di escursioni di camminatori comunque appassionati. Un tempo era luogo 'oscuro' ed anche misterioso, grazie alle sue caratteristiche di montagna molto impervia, frequentata solo da cacciatori e boscaioli, con relativamente poche malghe ed aree di pascolo, tutte abbandonate da molto tempo.
Come per altri gruppi dolomitici bellunesi 'marginali' richiede una frequentazione non banale ed attenta, lontanissima (pur vicina) dalla ressa turistica Cortinese, Fassana e Badiese.
L'escursionista, il naturalista, il fotografo paesaggista, potranno ricavarne grandi soddisfazioni.

Escursionisticamente i sentieri facili si riducono a pochi, ma molto interessanti.
Il più frequentato è il sentiero per raggiungere il rifugio Casera Bosconero, un insediamento un tempo per pastori, poi per lunghi anni adibito a bivacco ed infine a ridente rifugietto, simpatico ed accogliente. Praticamente l'unico rifugio gestito di tutto il gruppo montuoso.

Se si sale la mattina presto al rifugio Casera Bosconero, partendo dal lago di Pontesiei (o Pontesei - la esse va pronunciata come una zeta dolce, alla veneta, non come 'sei' il numero), e si risale il grandioso vallone di Bosconero (Fos de Bosc Negre), si capisce perfettamente il significato del nome attribuito. Un nome affascinante, fiabesco e misterioso.
Si cammina sempre nel fittissimo bosco, umido, molto scuro (il sole fa capolino solo verso mezzogiorno), l'andamento del sentiero è abbastanza incomprensibile, oggettivamente sempre molto ripido. La fresca radura del rifugio appare, inaspettata, d'improvviso quando ormai ci si rassegna a non trovarla. Con deviazioni lungo il percorso possiamo raggiungere anche la "Fonte dell'Eterna Giovinezza" e il "lago delle Streghe" e questo rafforza la sensazione di luogo misterioso e magico, certamente difficilmente accessibile e frequentabile, come lo è sempre stato.

Camminatori un po' più esperti ed allenati possono compiere delle grandiose escursioni.
  • Innanzitutto l'Anello Zoldano e l'Altavia n.3 delle Dolomiti, interessano anche questo gruppo montuoso. Sono itinerari di più giorni e fanno tappa al rifugio Casera Bosconero. Solo per escursionisti esperti (Cai=EE), anzi per 'molto' esperti per il tratto tra forcella Toanella e la discesa verso Ospitale di Cadore.

  • La traversata da forcella Cibiana (valico stradale) al rifugio Casera Bosconero, attraverso la forcella Ciavazoles è il collegamento diretto. Il luminoso canalone (versante sud) che scende dalla forcella, sotto gli Sfornioi, è ghiaioso e con una pendenza impressionante, ma non oppone difficoltà tecniche. Ben diversa la faccenda se fatto in salita, ci costringerà a sbuffare più di una locomotiva.

  • Tra forcella Cibiana e il rifugio Bosconero possiamo compiere anche una bellissima traversata, fattibile in entrambi i versi. Si attraversa il versante nord degli Sfornioi, si raggiunge forcella Bella, si scende al bivacco Casera Canpestrin, si sale alla forcella dei Matt ed infine si scende al rifugio. Un giro molto lungo e abbastanza faticoso, tuttavia molto appagante.

  • Possiamo compiere anche la traversata attraverso lo Spiz de San Piero, il sentiero si dirama dai pressi della forcella Ciavazole e, con una lunghissima traversata prevalentemente in discesa, arriva nei pressi del ponte a Forno di Zoldo. Se saliamo dal rifugio Bosconero, per la forcella Ciavazoles, compiamo un bell'anello, senza difficoltà tecniche ma lunghissimo.

  • Salita alla cima del Sass de Bosconero, naturalmente partendo dal rifugio, 1000 metri di dislivello. Saliamo il ghiaione di forcella Toanella, impressionante e racchiuso tra scure ed austere pareti dolomitiche, poi un vasto ghiaione ripidissimo che aggredisce la parete verso la cresta sommitale del Sass Bosconero e che dalla forcella ci appare demoralizzante, quindi grandi roccioni rotti e sfasciumi per la vasta cima. Non vi sono quindi vere e proprie difficoltà tecniche, appena qualche breve passaggio di I° grado, ma i ghiaioni sono molto faticosi, la cima è comunque molto interessante (anche per le curiose formazioni di massi) ed appagante.

  • Oltre che la cima del Bosconero, sono raggiungibili 'quasi' escursionisticamente anche la cima Sfornioi Nord, partendo da forcella Ciavazoles. Solo verso la cima, una specie di enorme torrione gravemente fratturato, vi sono passaggi un po' esposti (I° e II° grado) su roccia insicura e sfasciumi, con canalino ripidissimo e franoso. Anche il Sassolungo di Cibiana è fattibile dalla forcella Bella, tra roccette, sfasciumi di roccia, ghiaioni, e qualche tratto un po' scabroso.
Infine, per chi pratica la mountain bike, tutto l'intero gruppo è precluso a questa attività, completamente impraticabile.

rifugi alpini, bivacchi, ristoro malghe agriturismo

  Dolomiti, gruppo Bosconero e sottogruppi Sfornioi e Cibiana  
rifugio Casera Bosconero  Val di Zoldo (BL)
 alt.1457 - Val Bosconero (Bosconero, Dolomiti)
web www.rifugiobosconero.it
tel. 3383713870
Cai Valzoldana, apertura in stagione rifugio Cai
baita Deona
 alt.1530 - f.lla Cibiana (Bosconero, Dolomiti)
web www.baitadeona.it
tel. 0435540169
Privato, bar/ristorante
bivacco O.Tovanella  Castellavazzo (BL)
 alt.1688 - f.lla Pezzei, Toanella (Bosconero, Dolomiti)
Cai Longarone, sempre aperto bivacco ricovero
bivacco casera Canpestrin  Ospitale di Cadore (BL)
 alt.1650 - alta Valbona (Bosconero, Dolomiti)
Cai San Donà, sempre aperto bivacco ricovero
casera Pescol  Ospitale di Cadore (BL)
 alt.1560 (Bosconero, Dolomiti)
Forestale, sempre aperto ricovero
riparo Casera Busnich  Castellavazzo (BL)
 alt.1560 - Val Tovanella (Bosconero, Dolomiti)
Comune Castello Lavazzo, sempre aperto ricovero
casera Valbona
 alt.1250 - Valbona (Bosconero, Dolomiti)
sempre aperto solo riparo
casera Darè Copada
 alt.1855 - Castelaz f.lla Calada (Bosconero, Dolomiti)
Cacciatori Forno di Zoldo, sempre aperto

totale: 8

escursioni nel gruppo Bosconero, Sfornioi, Cibiana

sentieri gruppo Bosconero, Sfornioi, Cibiana

partenzaarrivonumtempoquotadisldifficoltànote
Lago Ponteseirifugio Bosconero902.001460650escursionistico (Cai=E)per casera Mugon - tratti ripidi, è il sentiero più facile per Casera Bosconero
Lago Ponteseirifugio Bosconero4852.301460700escursionistico (Cai=EE)per casera Dei Zott - tratti ripidi e scivolosi, un po' più impegnativo del 490
rifugio Bosconerobivacco Canpestrin4903.302067700impegnativo (Cai=EE)per forcella del Matt, tratti ripidissimi, ma non difficili
rifugio Bosconeroforcella Toanella4822.002150700impegnativo (Cai=EE)ghiaione ripidissimo e faticosissimo
forcella ToanellaCima Bosconerotracce1.302468400impegnativo (Cai=EE)cima fantastica, 1700 metri di dislivello da Pontesiei, ghiaioni faticosissimi
forcella ToanellaLongarone4826.002400-estremamente impegnativo (Cai=EEA)Altavia n.3 per bivacco Tovanella - passaggi alpinistici, tratti attrezzati, difficoltà orientamento
Termine di Cadoreforcella Toanella4847.0021501800estremamente impegnativo (Cai=EEA)posti selvaggi e solitari, tracce di sentiero, passaggi delicati, dislivelli pazzeschi, solo per esperti conoscitori dei luoghi
forcella Cibianarifugio Bosconero4853.302000600escursionistico (Cai=EE)Altavia n.3 - la discesa dalla f.lla Ciavazoles è un canalone ghiaioso franosissimo, fatta in salita è qualcosa di tremendo
forcella CiavazolesForno di Zoldo4853.002100-escursionistico (Cai=E)traversata molto lunga, qualche difficoltà di orientamento
Ospitale di Cadorebivacco Canpestrin4834.0016501300escursionistico (Cai=EE)salita per la Valbona - molto lungo ma su buone mulattiere
Ospitale di Cadoreforcella Ronce4836.0019801600escursionistico (Cai=EE)salita per la Valbona - lunghissimo, non difficile, tranne verso la ripida forcella
bivacco Canpestrinforcella Cibiana4833.002067500escursionistico (Cai=EE)per f.lla Bella Alta - senza difficoltà, ma alcuni tratti sono piuttosto ripidi, buon sentiero.
rifugio Bosconero e forcella Toanella
gruppo dolomitico del Bosconero versante Val Zoldana, Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi
Partenza: Lago di Pontesei (825) sulla strada Longarone-Forno di Zoldo.
Percorso: Sentiero x il rif. "Casera Bosconero" (1.457) poi ripido ghiaione sull'angusto canalone che porta alla forcella (2.150).
Tempi: ore 2 al rifugio + 2 alla forcella + Ritorno.
Dislivello: 700 m. al rifugio + 700 m. alla forcella.
Difficoltà: facile fino al rifugio poi difficile (più che altro faticoso ghiaione), e non avventurarsi oltre per carità! (eventualmente vedi sotto per salita a Cima Bosconero).
Variante: Da forcella Cibiana x forcella Ciavazole - rifugio Bosconero - forcella del Matt - bivacco Campestrin - forcella Bella (Sassolungo di Cibiana) - forcella Ciavazole - forcella Cibiana. Bellissimo anello di 2 giorni, senza particolari difficoltà ma molto lungo specie per il tratto forcella del Matt - bivacco Campestrin. Sconsigliabile all'incontrario per la faticosissima salita a forcella Ciavazole.
Salite consigliabili: Da forcella Ciavazole alla Cima Sfornioi Nord: facile e segnalata fino sotto la punta finale, poi 50 metri di arrampicata di I grado (solo per esperti). Bellissima vetta. Cima di Bosconero: Da forcella Toanella per il faticosissimo ghiaione a sinistra (dopo aver fatto il faticoso ghiaione della forcella) e poi enormi massi e rocce rotte. Facile, di grande soddisfazione. Ore 2 x forcella + 2 x vetta + 1,30 ritorno al rifugio.
bivacco Casera Campestrin
bivacco Casera Canpestrin (o Campestrin) dalla forcella Bella Alta
Cibiana, Bosconero Cibiana Sfornioi Bosconero Toanella, Val di Zoldo Cibiana, Bosconero gruppo del Bosconero, sottogruppo Sfornioi gruppo Bosconero-Toanella
cartografia Bosconero, Sfornioi, Cibiana, Val di Zoldo e Dolomiti Bellunesi, Dolomiten, Dolomites
titoloeditorescala
Foglio 003 - Cortina d'Ampezzo e Dolomiti Ampezzane Edizioni Tabacco Udine1:25.000
Foglio 021 - Dolomiti di Sinistra Piave Edizioni Tabacco Udine1:25.000
Foglio 025 - Dolomiti di Zoldo, Cadorine, Agordine Edizioni Tabacco Udine1:25.000
traccie cartografiche gps e visualizzazione satellitare interattiva con Google/Earth
downloadDolomiti: gruppo Bosconero, Toanella, Sfornioi, Cibiana, Spiz de San Piero - principali sentieri e punti d'interesse
GoogleEarthper la visualizzazione satellitare interattiva (se non già installato), scarica e apri il file zippato dal download e apri il file .kmz (o.kml)
gpsvedi anche alla pagina maggiori informazioni sull'uso del Gps