Vicentino > Vicenza > oasi Stagni Casale
Oasi di Casale

Vicenza, riviera berica, stagni di Casale

Oasi WWF Stagni di CasaleVicenza : oasi Wwf degli Stagni di Casale


La gestione è curata del Comitato Oasi WWF Stagni di Casale "Alberto Carta", sulla base di una convenzione stipulata con il Comune di Vicenza, proprietario dell'area.

Stagni di Casale L'oasi degli Stagni di Casale si trova appena fuori dalla città di Vicenza, verso il casello autostradale di Torri di Quartesolo (Vicenza Est).
Il nuovo ingresso all'Oasi avviene da via Zamenhof, nella Zona Industriale Est di Vicenza
Vi è un ampio parcheggio per le auto proprio di fronte alla sede dell'ArpaV.

Centro visite, servizi, area di sosta e ricreazione.
Percorso natura con punti di osservazione, capanni ed una passerella in legno, percorribile anche da disabili, che attraversa il canneto per una lunghezza di oltre cento metri.
Stagni didattici, arboreto, imboschimento con cartellini di identificazione delle specie, stazione di inanellamento avifauna, pannelli didattici e torretta di avvistamento.

L'oasi è particolarmente adatta alle visite guidate didattiche di scolaresche.
Un modo diverso, intelligente, divertente, ecologico, di scoprire angoli di natura e le meraviglie del mondo naturalistico vicino a casa che nulla ha da invidiare ai costosi "viaggi d'istruzione" in terre lontane ed estranee.

L'Oasi WWF degli Stagni di Casale, nata nel 1998 grazie all'impegno dei volontari del WWF, è oggi Sito di Importanza Comunitaria (Sic) e Zona di Protezione Speciale (Zps).
I suoi 24 ettari tutelano gli ambienti ormai rari delle zone umide di pianura ed al suo interno vivono anfibi come l'endemica rana di Lataste o il tritone crestato, o rettili come la testuggine palustre europea.
Il canneto presente, il principale per estensione nel vicentino, ospita uccelli come la cannaiola, la cannaiola verdognola, il migliarino di palude, il tarabuso e l'airone rosso.
Sui salici vicini al capanno di osservazione principale da alcuni anni si può osservare una delle più importanti garzaie della provincia di Vicenza, dove nidificano quasi tutte le specie di aironi osservabili in Italia.
Tra i mammiferi possono essere osservati la volpe, il tasso, la faina, la lepre, il moscardino e lo scoiattolo comune europeo.

Stagni di Casale a Vicenza, oasi WWF

- Oasi WWF 'Stagni di Casale'

ingresso a pagamento
  • attualmente 5 Euro (2017)
  • gratis per i soci WWF, i ragazzi fino a 14 anni e i disabili
contatti
orari di apertura
  • gli orari sono variabili in funzione del mese corrente
  • in linea di massima l'apertura avviene dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 18:00
  • è prevista una pausa pranzo tra le 12:30 e le 13:30
  • nel mese di agosto e dal 1 gennaio al 5 marzo l'Oasi è chiusa al pubblico
Visite guidate per le scolaresche e i gruppi organizzati solo con prenotazione tramite email stagnicasale@wwf.it.
Centri estivi per i bambini, attivati al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Passeggiata adatta ai disabili.
Tutti i sentieri sono accessibili alle carrozzine.




  • Durante la pausa pranzo i visitatori possono restare all'interno dell'Oasi con la possibilità di consumare il proprio pranzo al sacco nello spazio riservato a fianco al centro visite
  • Non vi sono chioschi o ristoro/bar
  • Non sono presenti cestini per i rifiuti
  • Come da una qualsiasi area naturale anche dall'Oasi è necessario riportare a casa i propri rifiuti

- nei dintorni consigliamo di visitare


Oasi WWF Stagni di Casale
Oasi WWF Stagni di Casale
Oasi WWF Stagni di Casale
Oasi WWF Stagni di Casale
Oasi WWF Stagni di Casale Oasi WWF Stagni di Casale Oasi WWF Stagni di Casale Oasi WWF Stagni di Casale Oasi di Casale Oasi di Casale Oasi di Casale Oasi di Casale