trevigiani > cicloturismo > colli prosecco
Molinetto della Croda

colli del Prosecco - colli e prealpi trevigiane

strada del vino proseccoin bici nei colli del Prosecco tra Vidor, Cison di Valmarino e Refrontolo


Valdobbiadene San Stefano Guia Un 'giro in giro' là dove nasce il mito del vino prosecco.

Una entusiasmante 'full-immersion' nel cuore e nell'anima delle colline trevigiane.
Un anello per tutte le stagioni, con sfumature infinite di colori, luci, profumi.
Un percorso facile e tranquillo, ma dalla godibilità ciclistica straordinaria.

E' senz'altro il primo itinerario da fare per conoscere queste colline, ma non è sicuramente un itinerario 'usa e getta', va ripetuto in tutte le stagioni perché offre spunti di travolgente bellezza ed incredibili emozioni.

E in più può soddisfare anche chi cerca sensazioni per il palato.

E' in sostanza un giro da godere tutto, fino in fondo, emozionandosi ad ogni curva sempre diversa ad ogni stagione. Una esplosione di colori e distese immense di filari di vigne.
più in dettaglio
Dall'incrocio in centro a Vidor verso nord in direzione di Col San Martino. Raggiunto il primo paese, Colbertaldo, già a toccare le tonde colline completamente tappezzate di vigneti, si svolta a sinistra, indicazioni per S.Stefano e Guia. Ci aspettano brevi rampe con qualche tratto ripido, ma anche falsipiani a raggiungere gli spettacolari paesetti, al centro del cuore del cuore del prosecco. Qui siamo infatti nel ristrettissimo fazzoletto della zona del Cartizze.
E' un continuo spettacolo emozionante, colline a perdita d'occhio completamente coperte di vigneti.

Valdobbiadene San Stefano Guia Si va a Combai, terra di castagne, per scollinare ed affrontare una breve ripida discesa ed un lungo rettilineo in leggera discesa fino a Follina, dove potremo fermarci ad ammirare la celebre abbazia.
Più in là si intravvede l'imponente mole del Castello dei Brandolini a Cison di Valmarino, storie antichissime, di qui passava la 'Claudia Augusta Altinate' la strategica strada militare Romana.

Ancora qualche chilometro lungo la statale, fortunatamente non troppo frequentata, fino a Mure di Cison, dove si svolta decisamente verso il centro della valle ad affrontare la sostenuta, ma non troppo impegnativa, salita da Gai a Zuel di Là.

Dopo aver scollinato si affronta un breve tratto di discesa, splendida, per prendere subito dopo sulla destra la stradella, asfaltata, che con numerosi saliscendi porta allo spettacolare balcone panoramico di Rolle.
Verso sinistra, ancora con saliscendi entusiasmanti ed un lungo tratto nel fondovalle del torrente Lierza, si perviente allo spettacolare 'Molinetto della Croda' a Refrontolo, dove è obbligatoria una appagante ed entusiasmante sosta.

Ripresa la pedalata ci aspetta il lungo tratto di trasferimento, ma non per questo meno entusiasmante e spettacolare, che corre sempre al piede della dorsale collinare centrale. Si attraversano i paesotti di Refrontolo, Soligo, Dorigo, Farra, Col San Martino ed infine ancora Colbertaldo e Vidor, sempre con continue vedute sui colli tappezzati di vigneti, edifici storici, chiese e castelli.

Altri itinerari

Carta alla mano ed un pizzico di fantasia, si possono combinare itinerari per tutti i gusti che saranno sempre di grandissima soddisfazione.
progressione/road book - giro cicloturistico nei Colli del Prosecco tra Vidor e Cison di Valmarino
localitàquotakmTTnote
Vidor15000
Colbertaldo16022
Santo Stefano35046
Guia40039
Combai390211
Miane250213
Follina200316
Mura di Cison di Valmarino250521
Zuel400526
Rolle350531
Refrontolo180536
Soligo160440
Farra di Soligo160343
Col San Martino180346
Vidor150854
nelle le colline del prosecco tra Vidor e Cison di Valmarino
doveVidor (Treviso)
parcheggiopiazzale chiesa o piazzale municipio
difficoltàfacile/poco impegnativo
mete principaliCombai, Miane, Follina, Cison di Valmarino, Refrontolo, Soligo, Farra di Soligo
caratteristicheanello circolare con una salitella impegnativa ma breve e numerosi saliscendi
tempi di pedalata3/4 ore
lunghezza55 Km.
dislivello totale500 m.
quota massima389 m. - Zuel di Là
salita più duraGai - Zuel di Là
pendenza max.12% un breve tratto da Gai e alcuni strappetti a Combai
fondo stradaletutto asfaltato
quandotutto l'anno escludendo le giornate estive più afose e le giornate invernali più, fredde

strada del vino Prosecco colli del Prosecco strada del vino Guia Valdobbiadene, Colli del Prosecco