Friuli > Carnia > Sauris > diga Lumiei
diga Lumiei lago Sauris

Sauris / Zahre - Carnia, Friuli

gola del Lumiei - lago di Sauris e diga sulla forra del torrente Lumiei


diga del Lumiei o diga di La Maina di Sauris - dati tecnici
dovetra i comuni di Sauris e Ampezzo (Udine)
corso d'acquatorrente Lumiei, affluente montano di sinistra del fiume Tagliamento
usoserbatoio per centrale idroelettrica
tipologia digavolta a doppio arco in calcestruzzo
altezza sbarramento128 m.
altezza al coronamento136 m.
lunghezza al coronamento 156 m.
altezza slm coronamento984 m.
quota massima slm lago980 m.
bacino d'acqualago artificiale di Sauris, 73 milioni di metri cubi d'acqua
progettistaing. Carlo Semenza (che poi progetterà la diga del Vajont)
costruttoreSade (Società Idroelettrica di Elettricità) poi nazionalizzata dall'Enel
costruzione1941/1947 - inaugurata nel 1948
noteper breve tempo fu la diga più alta d'Europa, poi superata dalla diga del Vajont
centrale elettrica'G.Volpi' a Plan dal Sac di Ampezzo,
successivamente l'acqua viene immessa nel bacino di Caprizi a Priuso e serialmente ad altri impianti
quote centrale500 m. slm
salto di 480 m. dal serbatoio del lago di Sauris
galleria d'alimentazione di 4,1 km.
turbinetre gruppi di due turbine Pelton
capacità produzione? MWh.
proprietà impiantiEdipower - Udine
bibliografiaLo sfruttamento idroelettrico di Tagliamento Cellina Isonzo - Camillo Piovan - 2010

diga Lumiei lago Sauris
diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris diga idroelettrica sulla forra del torrente Lumiei e lago di Sauris

raggiungere Sauris (Carnia, Udine)


Il lago di Sauris e Sauris, con due centri principali a Sauris di Sotto e Sauris di Sopra e diversi piccolissimi borghi, si raggiungono da Tolmezzo per Ampezzo, nell'alta valle del Tagliamento lungo la strada della Mauria, per una strada asfaltata molto ardita.
La strada percorre la spaventosa forra del torrente Lumiei, spettacolare monumento della natura. Con un audace ponte stradale salta sulla sinistra idrografica della parte bassa della forra e, sfruttando cenge naturali e gallerie artificiali, giunge proprio sul coronamento della diga che forma il lago artificiale di Sauris.
La strada è a tratti paurosa, con lunghe gallerie su roccia viva, poco illuminate, basse e con curve, il fondo a tratti è a pavè, particolarmente scivoloso per motociclisti e ciclisti. Ogni tanto nelle gallerie si aprono finestroni di aerazione, protetti da grate e teli di nylon trasparente per riparare da vento e umidità. Sembra di entrare in una lugubre miniera.
Il solo percorrere questa strada e visitare il lago e la diga può valere il viaggio.

Naturalmente il dolce altopiano di Sauris offre numerose altre attrattive.
Dallo stratosferico "Prosciutto di Sauris" ai particolarissimi formaggi di malga, a verdure ed erbe selvatiche uniche, alla birra artigianale.
E naturalmente la dolcezza e la bellezza del paesaggio, ancor più esaltati dalla tremenda strada percorsa per raggiungerli.
Sauris è uno dei luoghi abitati più lontani ed isolati da qualsiasi altro insediamento in Italia.

Sauris è raggiungibile, sempre da Ampezzo, anche per il passo di Pura, anche da qui è necessario percorrere una spaventosa galleria per giungere al lago.
Altra strada, lunghissima e difficoltosa, è dalla Sella di Casera Razzo, a sua volta raggiungibile dal Cadore o dalla valle Pesarina con lunghissime salite.
Dopo decenni di interruzione per imponenti frane questa strada è riaperta e ben asfaltata, ma le frane incombono e fanno paura, e potrebbe accadere che la strada sia chiusa.
Naturalmente d'inverno le strade dei passi rimangono chiuse.
Chiusa da diverso tempo è la strada di forcella Lavardet da Santo Stefano di Cadore.

Non c'è che dire, Sauris è un luogo fuori dal mondo.
lago di Sauris e la forra del Lumiei
cicloturismo : salita Ampezzo, Sauris, Sella Razzo
doveCarnia (alto Friuli, Udine)
luoghiTolmezzo, Ampezzo, forra del Lumiei, Sauris di Sotto, Sauris di Sopra, Sella Razzo
quandodalla tarda primavera al tardo autunno
lunghezza25 km.
dislivello1300 m.
pendenzemedia 5% - max. 15%
tempi3 ore, soste escluse
quota min.m.550 Ampezzo / max.m.1800 Sella Rioda (Sella Casera Razzo)
tipologiastrada asfaltata, tratti in pavè, spaventose gallerie
difficoltàimpegnativa
notele lunghe gallerie poco illuminate, fredde e umide, sono scabrose, servono fanalerie, il traffico automobilistico è scarsissimo o inesistente tranne che in qualche giorno turistico
biciclettabici da corsa
downloadwaypoints, tracce Gps dell'escursione e itinerario interattivo con Google/Earth (gpx/gdb/kml)
cartografiaTCI 1:200.000 - Veneto, Friuli
gps walk bdc mtb
informazioniwww.sauris.org