DeltaLaguna > parchi > Delta Po
Parco Delta del Po

Parco Naturale Regionale del Delta del fiume Po

Abbazia PomposaDelta del PoParco Naturale Interregionale Delta del Po


Un'unica realtà naturalistica tra due suddivisioni amministrative: il vasto cuneo paludoso del Delta del Po è al confine tra le regioni del Veneto in provincia di Rovigo e dell'Emilia Romagna nelle provincie di Ferrara e Ravenna.
Parco Regionale Veneto del Delta
istituzione1997
superficie12.000 ha
ente gestore Ente Parco Regionale Veneto del Delta del Po
sedeAriano Polesine (Rovigo)
indirizzovia G.Marconi, 6
webwww.parcodeltapo.org
provinciaRovigo
comuni
Parco Regionale Emilia Romagna
istituzione1997
superficieha
ente gestoreEnte Parco Regionale Emilia Romagna del Delta del Po
sede
indirizzo
e-mail
web
provinceFerrara, Ravenna
comuni
  • Comacchio
  • Codigoro
  • Goro
  • Mesola
  • Ravenna
l'attuale Delta fiume Po si suddivide in sei rami attivi e numerose lagune, valli, sacche
  • Po di Levante
  • Po di Maistra
  • Po di Pila, con le bocche di Scirocco e Tramontana
  • Po delle Tolle
  • Po di Gnocca
  • Po di Goro
  • 2 sacche : Sacca Canarin, Sacca Scardovari
  • 7 lagune : Caleri, Vallona, Barbamarco, Batteria, Burcio, Basson, Bonelli Levante
  • 24 valli da pesca per una superfice di 3.000 ettari
vedi anche
oasi naturalistiche, aree d'interesse ambientale e naturalistico, zone umide
  • Porto Tolle - isola della Donzella: oasi di Ca' Mello di VenetoAgricoltura
    • biotopo di Ca'Mello
    • biotopo Val Bonello
    • bosco della Donzella
    • pineta di Cassella
  • Porto Tolle - isola di Polesine Camerini: oasi naturalistica di Volta Vaccari
  • Riserva Naturale Bocche di Po
  • Rosolina Mare: Giardino Botanico Litoraneo di Porto Caleri
  • Mesola: dune fossili di Massenzatica
  • Mesola: riserva naturale statale Bosco della Mesola, Bosco Panfilia, Bosco di Santa Giustina
motivi d'interesse, centri visita, musei

escursioni naturalistiche e cicloturismo nelle terre del Delta del Po

fotografie panoramiche

oasi naturalistica biotopo Ca' Mello di VenetoAgricoltura all'Isola della Donzella di Porto Tolle


Parco Delta del Po, oasi di Camello Porto Tolle Parco Delta del Po, oasi di Camello Porto Tolle Parco Delta del Po, oasi di Camello Porto Tolle Parco Delta del Po, oasi di Camello Porto Tolle
Delta del Poevoluzione storica del Delta del Po

storia ed evoluzione storica delle terre del Delta del Po dalla preistoria ad oggi

  • ultima glaciazione (oltre 10.000 anni fa): le glaciazioni hanno riempito di detriti la pianura, il 'golfo' (di Venezia) si estendeva maggiormente verso quella che ora è terraferma e lambiva i Colli Euganei, tutto il territorio di pianura era paludoso
  • preistoria (età del ferro e del bronzo, oltre 5.000 anni fa): il Po si biforcava all'altezza di Guastalla (Reggio Emilia) e dirigeva verso le paludi con un ramo settentrionale che sfociava nei pressi di Atria (Adria), da cui il nome al mare Adriatico, dando vita alla 'civiltà paleo-veneta di Frattesina' (Fratta Polesine) e un ramo meridionale che diede vita alla 'civiltà etrusca di Spina'
  • periodo arcaico (VIII sec. a.C.): con la rotta e l'alluvione di Sermide il ramo settentrionale perde d'importanza e si rafforza il ramo che scorre sotto Ferrara
  • epoca etrusca (VI sec. a.C.): Spina è una importante e attivissima città con traffici commerciali con la Grecia e il nord Europa, il fiume Po si ramificava nell'Olana-Volano e nelle diramazioni di Gaurus (Goro) e Mesola, e il Padoa, dal quale deriva il nome (poi in epoca romana chiamato Eridanio)
  • epoca romana (II sec. a.C., I sec d.C.): il delta si sviluppa verso il mare sotto Comacchio, il ramo nord di Adria perde di portata d'acqua, Adria si trova dapprima in un golfo paludoso e successivamente in terraferma, l'antico alveo del Po è occupato dal Canal Bianco (derivato dall'Adige) e permette alla città 'affiliata' a Roma di prosperare quale importante porto fluviale a ridosso del mare
  • epoca longobarda (VI sec. d.C.): grandi sconvolgimenti non solo politici con le invasioni 'barbare', ma anche geo-naturalistici, con devastanti alluvioni che sconvolgono anche l'apparato deltizio spostando i rami principali più a nord di Spina con maggior apporto d'acqua verso le Valli di Comacchio e l'asse dell'attuale cuneo del delta ed è la premessa per la rapida formazione del vasto apparato deltizio come lo conosciamo ora
  • insediamenti benedettini (anno 1000): i Benedettini bonificano vaste aree attorno all'importante abbazia di Pomposa e il Po di Volano
  • 1152: rotta di Ficarolo e devastante alluvione che rafforza il ramo settentrionale, il Po di Maestra, e riduce il flusso d'acque verso il Po di Volano e di Ferrara, un intervento di deviazione, non ben riuscito da parte degli Estensi, del fiume Reno porta acqua alla città di Ferrara
  • 1500: si rafforza in portata d'acqua il Po di Tramontana che apporta acqua e sedimenti direttamente nella laguna di Chioggia, con grave preoccupazione del Magistrato alle Acque della Serenissima che teme l'interramento lagunare
  • 1600: la Serenissima si muove con un vasto e generalizzato piano di razionalizzazione dei fiumi e delle lagune, viene scavato il 'Taglio di Porto Viro' nel riuscito intento di spostare il flusso d'acqua principale fuori dalla laguna verso l'attuale asse principale del Po di Maestra e di Venezia, successivamente vengono spostati l'Adige e Brenta fuori della laguna di Chioggia e nella laguna nord viene spostato il Piave verso Lignano ed il Sile viene portato sul precedente alveo del Piave
  • XIX secolo: interramento, parzialmente naturale, della Sacca di Goro e grandiose opere di bonifica in tutto quello che ora è il territorio del comune di Porto Tolle, con creazione di vastissimi fondi agrari con scavi di canali ed innalzamento di poderosi argini per proteggere un territorio che si trova ad 1-2 metri sotto il livello del mare
  • 1951 e 1966: le ultime memorabili alluvioni in Polesine

bibliografia Delta del Po, Lagune, Polesine e provincia di Rovigo
titoloautoreedizione
Atlante del territorio costiero, lagunare e vallivo del Delta del PoEnte Parco Delta del Po
Delta, l'essenza selvaggiaM. BonoraEdizioni Calderini - 2000
Il Delta del PoM. Basso, G. SchinezosTamari Pocket n.20 - 1998
Andar per Delta. Itinerari nauticiV. Dolcini TreviTamari Pocket n.16 - 1997
Il Delta del Po. Da Rosolina ai lidi di ComacchioG. TentoniGuide Turistiche Belletti - 1997
Polesine Delta del PoG. MarangoniCtg Turismo, Cultura Edizioni - 1987
Delta del Po. Alba di un parcoL. BottaroArcari Editore - 1994
Delta del PoEdizioni De Agostini - 1993
Delta del Po - Alla scoperta del ParcoEnte Parco Regionale Veneto del Delta del Po
Delta del Po - Parco Regionale VenetoEnte Parco Regionale Veneto del Delta del Po