Grappa > Valle di Alano > Quero > Schievenin
Schievenin

Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa feltrino

Schievenin di Quero, valle di Alano di Piave (monte Grappa, basso feltrino)


Una prima escursione per conoscere la solitaria ed incassata valle di Schievenin, valle che s'insinua profondamente nel versante orientale del Grappa isolando la mole e la cresta verso la valle del Piave dell'imponente Monte Tomatico, può essere la facile passeggiata lungo la stradina silvo-forestale della Val di Sassumà.
Naturalmente il breve percorso è solo un assaggio per orientarsi tra questa valle molto particolare, impervia, quasi inacessibile, disabitata ma con molti ruderi di antiche casette che danno una idea di quella che è stata la grama vita di un tempo.
Con la costruzione, di qualche decennio, della stradina si è compromesso l'isolamento a scapito di una più facile accessibilità e ha perso d'importanza l'antico sentiero che s'intrufola nella lugubre e spaventosa forra dove sbocca la valle di Sassumà.

Schievenin - chiesa grotta Santa Barbara Molti i motivi che ci spingono da queste parti.
All'inizio vi sono numerose pareti rocciose conosciute come 'palestra di arrampicata di Schievenin', dove è facile trovare arrampicatori in azione in tutte le stagioni.
Al termine della strada asfaltata si trova l'interessante grotta, parzialmente scavata e ampliata, della chiesetta di Santa Barbara, patrona dei minatori.
La forra della valle di Sassumà è un piccolo biotopo naturale.
Interessante la valle dell'Inferno e l'alta valle di Sassumà. Escursionisticamente è molto interessante la cresta boscosa tra forcella Alta, forcella Bassa e il monte Peurna, la piramidale cima lungo la dorsale dei monti Solarolo Fontanasecca e Tomatico. Il sentiero è a tratti impegnativo e con qualche passaggio esposto.
Dalla forcella Alta, con una lunga scarpinata, è raggiungibile anche il monte Tomatico (m.1.595), la montagna che domina Feltre e seconda cima del massiccio del Grappa.

L'anello escursionistico più breve parte dalla 'palestra di Schievenin', poco dopo s'incontra la grotta di Santa Barbara dove è d'obbligo la visita e una piccola sosta.
Proseguire per la ripida stradina sterrata che dopo un ampio giro nel fondo della valle dell'Inferno, e il meritato nome è tutto un programma, si raggiunge una forcelletta accanto ad una casa diroccata, dove si affaccia la valle di Sassumà.
Si continua per la stradina per poche centinaia di metri in leggera discesa, fino al fondo della valle Sassumà in una zona franosa anche a causa dello sbancamento della stradina.
Qui s'incontra (attenzione, non evidentissimo) l'antico sentiero della val Sassumà che all'inizio scende tra la boscaglia infestante e numerose rocce franate dalla strada e poi diventa più largo ed evidente per insinuarsi nella lugubre forra e sbucare nella strada asfaltata da dove si è partiti.

Prima di scendere lungo il sentiero, conviene quantomeno proseguire per qualche chilometro lungo la stradina, raggiungendo alcuni ruderi e case ed infine la malga Sassumà. La passeggiata facile si può concludere qui per ritornare lungo la stradina e scendere per la forra del Sassumà.
Alto sulla sinistra idrografica (a destra salendo) si ammira l'esile e spettacolare Campanile Manuela, una guglia alta una settantina di metri.

Più in alto il cammino si fa impegnativo per raggiungere la forcella Alta, traversare alla forcella Bassa, eventualmente salire al monte Peurna e scendere per le ripide balze della valle dell'Inferno.
Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa Schievenin, Quero - valle di Alano, monte Grappa
Schievenin, valle di Alano di Piave
Valle di Schievenin - Quero Vas/Alano di Piave (monte Grappa, basso feltrino)
doveValle di Schievenin, versante orientale del monte Grappa, Comune di Quero Vas
parkSchievenin, palestra di roccia - coord. N.45°56.691'  E.11°52.728'
arrivareLa valle di Schievenin si raggiunge dalla statale 'Feltrina' (tra Montebelluna e Feltre) deviando al 'Ponte di Fener' (grande rotonda stradale) e percorrendo un breve tratto della valle di Alano di Piave fino al ponte per Quero.
Poco prima del centro di Quero si devia, sinistra (indicazioni tra le case), per la valle di Schievenin. La valle diviene via via più incassata e solitaria fino alla piccola frazione di Schievenin, a circa 8 km. da Fener.
Proseguire oltre le case fino a quando diviene molto ripida e stretta, incassata tra paretoni rocciosi, dove termina poco dopo l'asfalto. Alcune piccole piazzole di sosta permettono di parcheggiare presso l'area conosciuta come 'palestra di arrampicata di Schievenin', poco oltre (ultima piazzola di sosta, pochi posti e difficoltà di manovra) si trova la grotta-chiesetta di Santa Barbara.
motivipaesaggistici, naturalistici
quandoper la parte bassa lungo la stradina tutto l'anno escludendo i periodi di neve al suolo, la parte alta solo in tarda primavera, estate e soprattutto in autunno
percorsopalestra roccia, stradina silvo-forsetale, malga Sassumà
difficoltàescursionistico (scala Cai = E) per l'anello basso e la Val Sassumà - per la traversata tra forcella Alta e forcella Bassa qualche tratto esposto e attrezzato (scala Cai = EE)
sentieristradina forestale, sentieri Cai n.842, n.847, n.848
orientamentofacile
lunghezza7 km.
dislivello700 m.
quota maxmalga Sassumà m. 1.120, forcella Alta m. 1.222
tempi2 ore per l'anello lungo la stradina, 5-6 ore per il giro delle forcelle e valle dell'Inferno - soste escluse
nordic walking parzialmente adatto
joggingparzialmente adatto
mtbadatto per la stradina fino alla malga
ciaspolenon consigliabile, tratti pericolosi se molto innevato, bassa quota
cartografiaMonte Grappa foglio n.051 1:25.000 - Ed. Tabacco Udine
guida cartaceaArrampicare nella Valle di Schievenin di Pier Angeo Verri - Danilo Zanetti Montebelluna, 2017
ricognizionemarzo 2009
downloadwaypoints, tracce Gps dell'escursione e itinerario interattivo con Google/Earth (gpx/gdb/kml)
gps walk nw jog