Colli Euganei > city bike > Battaglia, Arquà, Monselice
Cicloturismo Colli Euganei settore Sud-Est

cicloturismo nei Colli Euganei - cycling fahrrad

bike Colli Euganeigiro cicloturistico settore sud-est dei Colli Euganei - Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice

Battaglia Terme, Lispida, Corte Borin, Calbarina, Arquà Petrarca, Palazzina, Monselice, Battaglia Terme, Castello del Catajo, Ferro di Cavallo, parco Cava Monte Croce
Facile, tranquillo anello cicloturistico che in pratica aggira completamente il monte Ricco di Monselice, partendo preferibilmente da Battaglia Terme per compiere il giro di boa ad Arquà Petrarca e a Monselice.
Infine (facoltativo) andremo a visitare il Castello del Catajo e ci addentreremo nella valletta del Ferro di Cavallo (facoltativo), interessante luogo purtroppo caratterizzato dal difficoltoso attraversamento della linea ferroviaria (Padova-Bologna) per un impervio sentierino di qualche centinaio di metri da farsi a piedi con un minimo di difficoltà.
Naturale corollario alla pedalata sono le visite al centro storico di Arquà Petrarca e Monselice, cittadine davvero interessanti.

Molto interessanti anche alcuni luoghi paesaggistici-naturalistici, quali la vasta campagna della Lispida (frequentabile solo a piedi o in bici, escluso quindi il turismo autodotato), Monticelli, lo stagno di Corte Borin, tutto il tratto di pista ciclopedonale lungo il canale Battaglia da Monselice al castello del Catajo, la valletta del Ferro di Cavallo ed infine il suggestivo parco dell'ex cava Monte Croce.

Un itineraio ciclisticamente breve che ci concede il tempo per la visita ad Arquà, a Monselice, al Catajo e al parco ex cava Monte Croce.

- la passeggiata in bicicletta in dettaglio

Partiamo da Battaglia Terme, in centro dai pressi dell'ingresso dello storico stabilimento termale.
Per il viale principale dirigiamo verso Galzignano Terme, sottopassiamo la ferrovia e giungiamo alla grande rotonda della circonvallazione ovest, nei pressi dell'ingresso del parco ex Cava Monte Croce, che visiteremo al ritorno.
Giriamo a sinistra dove troviamo la pista ciclabile che affianca la strada, in direzione delle Terme e di Valsanzibio.

Percorriamo il rettilineo, superiamo un ponticello e seguiamo il curvone verso destra.
Appena riprendiamo il rettilineo verso Valsanzibio, sulla sinistra, attraversata la strada, vediamo un ponticello pedonale che permette l'ingresso alla vasta campagna della Lispida, lasciamo quindi la pista ciclabile ed entriamo per il varco ciclo-pedonale.

Il tratturo sterrato attraversa la campagna a poca distanza dalla gobba collinare boscosa della Lispida e offre belle visioni sulla vasta campagna torbosa-paludosa, estensivamente coltivata, della grande valle di Valsanzibio-Galzignano che entra profondamente nel sistema collinare Euganeo.
Dopo una svolta e una casa colonica arriviamo all'ingresso del viale del Castello della Lispida, privato, non visitabile.
Svoltiamo verso destra per la stradina sterrata e, dopo circa 200 metri, prendiamo la stradina sterrata a destra che con un bel rettilineo ci porta al borgo di Monticelli (eventuale giro dell'anello di strade).
Proseguendo sempre diritti (dal rettilineo precedente) prendiamo un sentiero che s'inoltra alberato sul versante nord del basso colle Monticelli (m.50).
Il tratto di sentiero è particolarmente suggestivo, tra la vasta campagna e la boscosa gobba collinare, manteniamo sempre la traccia principale fino a sbucare ad una stradella sterrata che con un lungo rettilineo ci conduce alla strada Rivella (sp.16).

Svoltiamo a destra e giungiamo (poco più di 500 m) all'incrocio nei pressi del piccolo laghetto Della Costa, il più vasto bacino superstite delle paludi euganee. L'ingresso è chiuso da cancello e visitabile saltuariamente. Nei pressi una nota trattoria e l'incrocio per Arquà Petrarca.
Prendiamo invece la strada per Valsanzibio, che aggira ad est il colle della Calbarina.
Dopo un rettilineo ed un curvone, sempre restando ai piedi del colle affacciati sulla bella campagna di Monticelli, giungiamo ad una casa colonica caratteristica per due grandi silos di cemento.
Sulla sinistra prendiamo una stradella sterrata che in breve ci porta allo stagno di Corte Borin, pregevole luogo naturalistico, in parte creato artificialmente.

Proseguiamo diritti per il sentiero ai piedi (nord) del colle fino ad una diramazione dove svoltiamo a destra e per il tratturo che attraversa il vigneto recuperiamo la strada asfaltata che sale alla volta del valico della Calbarina.
Il profondo e boscoso valico (m.80) si risolve con un breve e ripido rampone di un paio di centinaia di metri, che ci costringe a qualche sbuffo e ad ingranare le marce più corte disponibili nella bicicletta.
Dal valico è possibile (per altre occasioni) la breve e bella passeggiata naturalistica al Calbarina, noto per i caratteristici vegri.

Seguono alcuni saliscendi e ci affacciamo nella valle tra il monte Ricco e Arquà Petrarca, con sullo sfondo le caratteristiche sagome del monte Castello di Calaone e del monte Cero.
Piace pensare che questi dolcissimi particolari profili siano stati ammirati anche dal Sommo Poeta, cosa verosimile nei i suoi ultimi anni di vita patavina.
Eccoci quindi ad Arquà Petrarca, affollatissima nelle domeniche primaverili. Se ne abbiamo voglia la visita alla parte alta del paese, e naturalmente alla casa del Poeta, è raccomandabile, consigliabile anche salire al monte Castello, un piccolo spiazzo dove un tempo si trovava il castello.

Scesi da Arquà, dai pressi dei grandi parcheggi e del Cimitero, recuperiamo via Palazzina, una bella strada asfaltata, con scarso traffico, che aggira tutto il monte Ricco, e con ampie e belle visioni su Arquà e la sottostante campagna piena di vigneti.

Dopo diversi chilometri tranquilli arriviamo all'ingorgo stradale di Monselice dove attraversiamo, nei pressi della stazione, la ferrovia. Diritti fino al canale Battaglia, poi a destra e raggiungiamo la piazza principale di Monselice.

E' d'obbligo la salita al Duomo Vecchio e alla spettacolare terrazza di Villa Duodo, con il percorso delle Sette Chiesette e la chiesetta con le spoglie di San Valentino (quello degli innamorati, anche se sepolcri del santo sembra ve ne siano diversi altri sparsi per l'Italia).
Da riservare ad altre occasioni la visita al Castello Cini e alla Rocca, saltuariamente aperta.

Ripresa la pista ciclopedonale lungo il canale Battaglia dirigiamo alla volta di Battaglia Terme.
Lungo il rettilineo sterrato, allietato dal grande canale d'acqua, qualche bel paesaggio (a parte l'iniziale vista sul devastante cementificio) si presenta verso la Lispida e la spettacolare villa Selvatico-Sartori.
Giunti a Battaglia Terme possiamo rientrare al parcheggio, ma consiglio la prosecuzione della passeggiata seguendo la pista ciclo-pedonale fino al castello del Catajo. Luogo anche questo spettacolare paesaggisticamente.

Ora, volendo aggiungere altre cose interessanti all'escursione, ritorniamo fino alla strada asfaltata e proseguiamo (destra venendo dal Catajo) per la circonvallazione fino a poco prima del sottopasso ferroviario.
Qui prendiamo la stradina sterrata che s'inoltra nella valle del Ferro di Cavallo, dove possiamo vedere il Catajo da altra angolatura.
Giungiamo così al punto critico del giro, l'attraversamento della ferrovia.
Attenzione assoluta: non attraversare MAI i binari, è mortale. La linea Padova-Bologna è trafficatissima e i treni escono in piena velocità dal tunnel!
Siamo costretti a seguire uno stretto, malagevole, ripido e scalinato sentierino nella boscaglia di robinie per guadagnare il passaggio sopra il tunnel della ferrovia. Poi una breve e ripida discesa (fangosa nei periodi piovosi) e scendiamo alla tranquilla stradina sterrata.
Si tratta in fin dei conti di qualche centinaio di metri malagevoli da farsi a piedi.
Auspicabile, comunque, una sistemazione dignitosa di questo passaggio che agevolerebbe l'interessante e piacevolissimo anello del Ferro di Cavallo.

Seguiamo lungamente la stradina che attornia la campagna paludosa e torbosa per giungere nei pressi della grande ex Cava Monte Croce.
Per un viottoletto possiamo entrare all'interno del vasto parco, molto bello ed interessante, molto adatto anche per una piacevole sosta.
All'uscita dall'ingresso principale del parco vi è anche un bel bar-ristoro.

In breve, per strade urbane, rientriamo in centro a Battaglia Terme.
Un giro altrettanto facile, contiguo a questo, è: Per un giro un po' più impegnativo, prendiamo in considerazione anche questa pedalata: nelle foto
  • copertina: Rocca di Monselice e monte Ricco da sopra il tunnel della ferrovia al "Ferro di Cavallo"
  • campagna paludosa-torbosa della vasta valle di Valsanzibio
  • il borgo di Monticelli
  • fattoria nei pressi del Castello della Lispida
  • lungo la strada della Calbarina nei pressi di Arquà Petrarca
  • il monte Castello di Calaone e il monte Cero, dai pressi di Arquà Petrarca
  • veduta su Arquà bassa con il monte Castello di Arquà e il monte Ventolone
  • campagna e vigneti lungo la strada della Palazzina, tra Arquà e Monselice
  • ponte pedonale a Monselice con la Rocca di Monselice
  • villa Selvatico-Sartori a Battaglia Terme lungo il canale Battaglia, sullo sfondo il monte Ceva
  • il monte Castello di Calaone e il monte Cero, dai pressi di villa Selvatico a Battaglia Terme
  • il castello del Catajo a Battaglia Terme, lungo il canale Battaglia
  • il castello del Catajo a Battaglia Terme, dalla stradina del Ferro di Cavallo
Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo Colli Euganei, giro cicloturistico settore sud-est, Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo
giro cicloturistico nei Colli Euganei - Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice
Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice, Castello del Catajo, Ferro di Cavallo
doveColli Euganei, settore sud-est, in provincia di Padova
parcheggioBattaglia Terme (parcheggi vari)(10 m) - coord. N.45°17'17.4"  E.11°46'55.5" o negli altri paesi
mete principaliBattaglia Terme, Lispida, Monticelli, stagno Corte Borin, Calbarina, Arquà Petrarca, strada Palazzina, Monselice, ciclabile del Canale Battaglia, Castello del Catajo, anello del Ferro di Cavallo, Parco ex Cava Monte Croce
caratteristichestrade asfaltate secondarie, stradine sterrate, piste ciclabili - attraversamento della ferrovia su sentierino nel percorso del Ferro di Cavallo (facoltativo)
difficoltàfacile, anche per principianti - solo l'attraversamento sopra il tunnel della ferrovia è su sentierino sconnesso (qualche centinaio di metri) da farsi a piedi con qualche difficoltà, da evitare nei periodi fangosi
orientamentonon difficile, quasi facile
pericoliqualche attraversamento stradale, qualche tratto di strada promiscua
salitepasso della Calbarina (Arquà) con una breve rampa ripida, attraversamento ferrovia al Ferro di Cavallo (rampa da fare a piedi), il resto pianeggiante e tranquilli saliscendi
tempi di pedalata  2-3 ore, escluse soste
lunghezza30 km
dislivello totale150 m complessivamente
quota massima m. 80, valico Calbarina
quandoprimavera e autunno e anche pieno inverno, evitare l'estate per il gran caldo e i periodi piovosi per il fango in alcuni tratturi di campagna
biciclettabuona city bike, mountain bike non specialistica, gravel
carrettino portabimbi si può fare evitando l'anello del Ferro di Cavallo (non praticabile)
difficoltàcicloescursionismo "TC" - turistico facile
impegno/faticaIIF=1 (indice impegno/fatica: min.1~max.10)
ricezionesegnale Gsm (telefono) buono, ottimo / segnale Gps quasi ovunque ottimo
cartografiaVeneto - Touring Club Italiano 1:200.000
Foglio 060 Colli Euganei, Abano e Montegrotto Terme 1:25.000 - Edizioni Tabacco
ricognizionemaggio 2018
passeggiate cicloturistiche Euganee: traccie Gps e itinerari interattivi con Google/Earth
anello ciclabile dei colli Euganei: traccie Gps e itinerario interattivo con Google/Earth
GoogleEarthper la visualizzazione satellitare interattiva (se non già installato), scarica e apri il file zippato dal download e apri il file .kmz (o.kml)
gps bdc mtb
giro cicloturistico nei Colli Euganei - Battaglia Terme, Arquà Petrarca, Monselice
dettaglio a Battaglia Terme, Castello del Catajo e giro del Ferro di Cavallo