AltoVicentino > cicloturismo > Campogrosso
Santa Giuliana a Recoaro Terme

Alto Vicentino: Piccole Dolomiti - cicloturismo e mountain bike

La Guardia CampogrossoSotto il Coston della Sisilla

Schio, Valli del Pasubio, passo Xon, Recoaro, rifugio Cesare Battisti, Recoaro, Campogrosso, Pian delle Fugazze, Valli del Pasubio, Schio


Primo approccio con le "Piccole Dolomiti", colline o montagne vere e proprie?
Le salite comunque sono di quelle vere!
Tipico di queste parti sono le contrade che hanno nostalgicamente ispirato la canzone "La Contrà de l'acqua Ciara".

Da Schio si seguono le indicazioni del Pian delle Fugazze e Trento, la salita è leggera ma con qualche rampa fino a Valli del Pasubio. Da Valli del Pasubio a Recoaro Terme scollinando per il facile passo Xon, dove si risale la cittadina e ad una strettoia/bivio (Sx) inizia la piacevole salita versi la Gazza e il rif. Cesare Battisti, con ampie vedute sulla vallata e su belle contrade. Il rifugio Cesare Battisti è posto sulle propaggini meridionali del gruppo che da qui mostra il suo aspetto più dolce.

Si ritorna sulle proprie ruote e di nuovo da Recoaro si riparte per la salita al Campogrosso, che si preannuncia subito molto più impegnativa ma mai noiosa perché varia, passando gradatamente da un ambiente pedemontano a "Piccolo Dolomitico".
L'ultimo tratto di salita è più aspro con tornanti secchi e strada strappata alla montagna.

Il Campogrosso è il cuore del gruppo.
Vasto panorama sulla pianura, sulla cerchia pedemontana e sull'anfiteatro di guglie e cime con la Sisilla in primo piano.
Al Campogrosso è interessante l'ascesa a piedi alla Sisilla per il facile sentierino, Madonnina, punto panoramico straordinario.

Si tratta ora di aggirare il nodo del sottogruppo del Sengio Alto con le note cime del Baffelan e del Cornetto.
Per portarsi al Pian delle Fugazze bisogna percorrere la stradina sul versante ovest (verso Vallarsa), passando per l'alpe di Campogrosso. La stradina è stretta e chiusa al traffico automobilistico. In certi periodi (estivi) veniva aperta a pagamento per le auto.
Del tutto impraticabile in bicicletta la 'strada del Re' sul versante vicentino di Valli del Pasubio, causa una grossa frana appena sotto il Baffelan.

Dal Pian delle Fugazze inizia la bella discesa che, passando sotto il Pasubio, ci riporta a Schio.
varianti
Tra Schio e Recoaro Terme, in alternativa al passo Xon, si può praticare il passo Zovo, un po' più impegnativo e un po' più lungo.
cicloturismo Schio Xon Recoaro Terme Campogrosso Pian delle Fugazze Sengio Alto, tra Campogrosso e il Pian dele Fugazze
anello con le salite passo Xon, rifugio C.Battisti, Campogrosso, Pian delle Fugazze
partenza/arrivoSchio (Vicenza) o Recoaro Terme
posti d'appoggiorifugio C.Battisti alla Giazza, rifugio La Piatta, rifugio Toni Giuriolo a Campogrosso
km. totali80
km. di salita30
salitepasso Xon, rifugio C.Battisti, passo Campogrosso
dislivello complessivo

2.300 metri

Schio, Xon, Recoaro Terme, Campogrosso, Pian Fugazze
quota massima1.457 - Campogrosso
pendenza max.18 %
pendenza media9 %
tipologiaanello con una salita a.r., strade asfaltate poco trafficate tranne che in prossimità di Schio
quandoda aprile a novembre, ideale il primo autunno
difficoltàgiro non eccessivamente lungo ma impegnativo, solo per cicloturisti con bicicletta da corsa, allenati e abituati alle salite molto impegnative
notasi può evitare la salita al rif. Battisti, accorciando il percorso e risparmiando una bella salita
nota(vedi nuova nota più sotto) la 'Strada del Re' (tra Campogrosso e l'Ossario del Pasubio), per un tratto è impraticabile anche a piedi per una grossa frana 'strutturale'. E' pericoloso anche l'attraversamento a piedi.
varianteDa Schio si può raggiungere Recoaro per il passo di Zovo e Valdagno. Percorso leggermente più lungo e salita del Zovo un po' più impegnativa del Xon.
cartografiaVeneto 1:200.000 Touring Club Italiano
cicloturismo Alto Vicentino, Piccole Dolomiti, Pasubio
download tracks gps, gpx, kmz
note
  • la "Strada del Re", tra l'Ossario del Pasubio (Pian delle Fugazze) e Campogrosso (rifugio T.Giuriolo), è ora (2016) nuovamente praticabile (con qualche difficoltà per le bici da corsa per il fondo asfaltato rovinato) in quanto il passaggio sulla grande frana è stato risolto con un ponte tibetano di cavi d'acciaio. Sebbene stretto e molto aereo permette il passaggio pedonale ed anche, con un minimo di disagio, alle bici portate a mano o a spalla.
ponte tibetano Strada del Re
Ponte tibetano sulla frana lungo la 'Strada del Re' tra il Pian delle Fugazze e Campogrosso a Valli del Pasubio.
Foto di Paolo Panizza
maggiori dettagli, itinerari e descrizione dei percorsi si trovano nelle apposite schede - vedi anche: