veronese > Verona
Verona

città di Verona

mappa di Verona Romana Verona, città di storia e d'arte


Filo conduttore il grande fiume Adige, in un intreccio tra storia e geografia.

La città, sorta in un'ansa del fiume, si trova allo sbocco della valle principale collegamento tra centro Europa e la pianura, a sua volta non lontana dal confine tra area veneta e lombarda. Incrocio tra la strada romana per Tridentum e la Postumia.

Una stratificazione storica, tralasciando la probabile origine preistorica, tra elementi romani, barbari, medioevali, scaligeri, veneziani, per finire con le fortificazioni militari asburgiche.

mappa di Verona medioevale I romani ci lasciano la grande Arena ed il Teatro, espressioni di grandiosità che caratterizzano una delle più importanti e ricche città imperiali, di poco inferiore a Padova e ad Aquileia, le seconde città dell'impero.

E' il disastroso anno 589 culminato con la 'rotta della Cucca', la devastante alluvione dell'Adige, l'impero romano è in dissoluzione, scorribande di popolazioni venute da lontano si susseguono in sequenza, insinuandosi lungo le arterie stradali romane, portando devastazioni, sanguinose violenze, epidemie che sterminano la popolazione. L'impero bizantino, insediato a Verona e Ravenna, constatata l'impossibilità di tenere una linea difensiva sulle Alpi e perduta la città di Aquileia, cerca di arginare l'avanzata degli Unni e dei Longobardi preparando una linea difensiva lungo il corso dell'Adige in pianura con caposaldo principale a Montagnana.
Perduta dai bizantini, Verona divenne una delle capitali Longobarde, premessa alla potente 'Marca' veronese, che vedrà il comando dei Vicari Imperiali dapprima e Signorie feudali poi, intervallata dal breve ma effervescente sprazzo del Libero Comune.

Quindi i quattrocento anni di prosperità con la Dominante veneziana, fino all'arrivo delle truppe napoleoniche.

Gli ultimi due secoli vedono la corsa a depredare queste terre 'ricche'.
Dopo Napoleone che tentò la conquista di Trento infiltrandosi lungo le valli dell'Adige e del Brenta, il regno Lombardo-Veneto e le disastrose guerre d'Indipendenza, o meglio di conquista, dei Savoia sfociate nel regno d'Italia, combattute principalmente sul confine del Mincio.
E' il periodo del famoso 'quadrilatero' asburgico, tra Peschiera del Garda, Verona, Mantova e Legnago. Praticamente tutta una provincia militarizzata e votata alle imponenti opere di difesa, con Verona ridotta ad una immensa caserma.

le molte anime della città di Verona


Verona Verona Verona Verona Verona Verona

foto varie in città a Verona lungo il fiume Adige


Una fredda giornata invernale...
lungo l'Adige nei pressi della Basilica di San Zeno e il Ponte Scaligero di Castelvecchio
e nelle piazze

vedi anche
Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona Verona
Città di Verona
conoscere la città di Verona
  • la piazzaforte asburgica e l'ottocentesca Verona
    • mura e porte
    • fortezze e caserme
indirizzi e numeri utili nella città di Verona

- Comune di Verona

avvenimenti e manifestazioni nella città di Verona
bibliografia Verona
titoloautoreedizione
Città murate del VenetoG.Perbellini, F.Rodeghiero2011 - Cierre Edizioni
Verona tra Ottocento e NovecentoGirardi2004 - Canova Editrice, Treviso
Storia di VeronaG.Zalin2001 - Neri Pozza Editore
Verona - Itinerari CulturaliC.Semenzato1995 - Corbo e Fiore Editori, Venezia
Escursioni tra Garda e VeronaD.Hollhuber, W.Kaul1990 - Edizioni Athesia
Le strade di Verona entro la cinta muraria G.Beltramini 1993 - Verona
Storia di Verona G.Solinas 1981 - Verona
Una città e il suo fiume G.Borelli 1977 - Verona
La Verona di ieriN.Cenni 1975 - Verona
Le mura e le fortificazioni di Verona G.Barbetta 1970 - Verona

nota importante

MagicoVeneto non fa pubblicità e non fornisce informazioni, depliants, mappe.
Tutto il nostro materiale si trova tra le pagine del sito ed è fornito 'così come è' senza alcuna responsabilità e garanzia essendo solamente un supporto alle proprie escursioni.
Rivolgersi agli Enti Promozione Turismo, ProLoco, Comuni, ecc.
Itinerari e descrizioni riportate in questo sito devono essere visti solamente come idee di massima e premesse per programmare le proprie gite, non possono in nessun caso essere considerate quali consigli o indicazioni certe.
MagicoVeneto non è responsabile di variazioni, disguidi, errori ed inconvenienti possibili lungo i percorsi.
Quanto riportato in questo sito è stato compilato e verificato con cura, tuttavia sviste, errori o cambiamenti non tempestivamente aggiornati sono sempre possibili.
Pertanto si declina ogni responsabilità per possibili disguidi o danni subiti dagli utenti.